Less is more … Laboratorio di Prototipazione e Wireframing e Minimum Viable Product

WORKING 5

Lo scorso venerdì abbiamo esplorato le tecniche di prototipazione basate sui wireframe assieme ad Alberto Mucignat, CEO di Doralab ed esperto di user experience. Azitutto ci siamo presentati “pitchando” i nostri progetti in due minuti ad Alberto, che ci ha subito suggerito di fare nostro il mantra “less is more” di modo da tenere a mente di mantenere basso il numero di feature del nostro servizio/prodotto digitale. Abbiamo poi analizzato brevemente gli elementi della user experience (strategy, scope, structure, skeleton e surface) soffermandoci in particolare sull’importanza di investire tempo nella parte di editing e copywriting. In seguito abbiamo iniziato a lavorare sul concetto di “scenario core”: all’interno di ciascun gruppo ci siamo quindi domandati quale sia il nostro obiettivo primario e quali le azioni dei nostri utenti che ci servono di più per crescere in questo momento. Siamo passati poi all’elaborazione dello storyboarding della core experience, un potente reality check che limita gli errori possibili, rendendo visivamente (nel nostro caso tramite post-it) i task e le azioni che ci aspettiamo dal nostro utente. Infine abbiamo elaborato un prototipo interattivo dell’applicazione utilizzando la carta, realizzando tutte le possibili variabili di pulsanti e iterazioni.

Durante la seconda parte della lezione abbiamo approfondito con Nicola Mattina il concetto di Minimum Viable Product e ne abbiamo analizzati alcuni esempi. 

Infine quelli di noi che avevano partecipato allo start up week end hanno condiviso con gli altri spunti e riflessioni.

Annunci